Placidi non è la “peste”, ingrato chi lo scarica

Diciamo la verità, la magistratura – così la pensano in maggioranza – gli ha tolto un bel peso. Con Patrizio Placidi agli arresti – cosa che personalmente non augurerei al peggior nemico – anche l’ultima consigliere comunale, appena entrata, ha tenuto a precisare che lei con la Lista Enea è sì stata eletta ma – sostenendo il sindaco – ne prende le distanze.

Come hanno fatto tutti – chi prima e chi dopo – ai quali erano ben noti i modi sopra le righe di Patrizio, ma che quando c’era da vincere le elezioni o da sistemare qualche pratica scomoda – vedi biogas o differenziata fatta partire in campagna elettorale senza copertura finanziaria – andavano benissimo.

Ora sembra quasi che Placidi abbia la “peste” e francamente mi sembra eccessivo. Le immagini di questo umile spazio di segnalazione, denuncia e proposta dicono ben altro. La pagina facebook non è aggiornata ma ben racconta.

Oggi altri hanno risolto un problema che dal punto di vista politico, quello sì, era noto e rappresentava un macigno. Fingere quasi di non conoscere Placidi è troppo. E’ da ingrati scaricarlo.

L’ho combattuto una vita, perciò lo dico senza se e senza ma. Ribadendo un principio che vale per tutti: presunzione di innocenza e “giustizia giusta“, come predicava invano Marco Pannella. E’ il sistema che è stato bene a tutti nella maggioranza politica anziate che non va, altro che vittima… Il brodo di coltura era e resta quello. Poi se Placidi ha sbagliato pagherà il conto alla giustizia.

De Angelis sindaco lo ha avuto assessore alle finanze e gli ha impedito –  va riconosciuto – la potenziale “Anzio servizi“, il “Bingo” al Paradiso sul mare, la riscossione coatta affidata in fretta e furia dei tributi.  Da assessore all’ambiente, poi, Patrizio ha avuto carta bianca da Bruschini e dal resto della maggioranza. Ora che questa si allarga, non si potrà dire che finito Placidi è tutto a posto. Troppo comodo, chi si prende Bruschini porta con sé l’intero “pacchetto” di responsabilità. Che con il penale non c’entra, anzi a volte lo sfiora – sia chiaro – ma vista la situazione è ancora più grave.

Annunci

Un pensiero su “Placidi non è la “peste”, ingrato chi lo scarica

  1. Egregio dottore Giovanni Del Giaccio, l’aver precisato nel mio 1° Consiglio Comunale di dichiararmi totalmente indipendente dalla @ListaEnea e di sostenere il Sindaco @lucianobruschini e l’attuale maggioranza, non è rinnegare la provenienza (sarebbe come tradire i 100 Concittadini che nel 2013 hanno sostenuto la mia candidatura a Consigliere Comunale) ma è un vero e proprio divorzio per non aver mai coperto un ruolo Politico nel movimento lista Enea negli anni post elettorale. Sono fiera di essere la sola in Consiglio Comunale senza una imposizione Politica e di rappresentare l’intera Cittadinanza. Io non scappo ma resto fino alla conclusione del mio “provvisorio” mandato. Non è l’ora di campagne elettorali né tantomeno è il momento della caccia alle streghe. Buon Natale a Lei e Famiglia e un Augurio va alle Famiglie coinvolte in questa brutta vicenda augurandoli di ritrovare presto la serenità perduta. No alla gogna mediatica e piena fiducia negli inquirenti che presto sapranno sbrogliare la matassa e gli intrighi emersi.
    Il consigliere @RobertaGiometti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...