Falasche, piccola storia di un campo di periferia

falasche

La sfida lanciata qualche settimana fa non è stata accettata. Comprensibile. In Comune hanno molte cose da fare, rendere pubblica la “scheda” di ciascun impianto sportivo con atto di concessione, gestore, eventuale canone  – ammesso esista – deve essere fatica troppo grande. In quella sede si faceva cenno a una vicenda, quella di Falasche, diciamo singolare. E vogliamo raccontarla a mo’ di storia, perché è l’esempio di come vanno le cose in questa città.

C’era una volta un politico che faceva anche il presidente della società che fruisce di quel terreno di gioco. Non la presiede più, ma ne è ancora punto di riferimento e la pagina facebook ne è la dimostrazione, ma basta fare una passeggiata da quelle parti per sapere che è di fatto ancora uno dei gestori. Nulla di male, per carità, ha sempre funzionato così, se non fosse che emergono vicende di un certo rilievo.

La prima – già accennata – è che a ottobre del 2010 la giunta concede al Falasche  un finanziamento per rifare gli impianti sintetici. Il campo pagato con i soldi dei cittadini, fra l’altro, viene anche affittato per le partite amatoriali e ha ottime recensioni, ma diciamo che pure questo serve a mandare avanti la baracca.

Interessa poco – allora – se il politico, nel frattempo assessore, è ancora presidente. Comunque in quella riunione di giunta  risulta assente, se non altro per opportunità.

Bene, è un investimento, quei soldi – sia pure a tasso super agevolato – saranno restituiti. Invece no, perché in Comune gli uffici vanno a verificare e si scopre che alla data del 13 settembre 2016 “la società sportiva di cui all’oggetto non ha versato alcuna somma a titolo di compartecipazione spese manutenzione manto erboso, come da determinazione 191/10 e accertamenti 234-244/2010“. Non sappiamo se da settembre a oggi sia cambiato qualcosa ma sul punto l’assessore al patrimonio potrà essere, volendo, più preciso. E magari qualche ufficio del Comune saprà dirci se è compatibile o meno quanto accaduto e rasenta – se non è già – una truffa.

Basterebbe e avanzerebbe, ma nella gestione di quella società – e di quel campo sportivo – qualcosa non è andato. Ci sono stati problemi con l’Iva, accertamenti dell’agenzia delle entrate, esiste una cartella esattoriale da capogiro e una maxi ipoteca che è finita tra capo e collo proprio sul politico protagonista di questa storia. Generata dalla gestione di un impianto pubblico che ha fruito – senza restituirlo almeno fino a settembre 2016 – di un finanziamento del Comune. In tutto questo è quasi marginale la vicenda degli spogliatoi sollevata qui e poi dai colleghi del Granchio.

Ora ci spiegheranno che è tutto a posto e – a scanso di equivoci o interpretazioni di qualche scienziato da bar – dico che la meritoria attività per i bambini e di impegno sociale del Falasche non c’entra con questa vicenda. Anzi è macchiata da storie del genere. Aggiungo che non ho mire e non le avevo prima, quando (eravamo proprio  nel 2010) scrissi sul Granchio: “Altri soldi sono concessi giustamente al Falasche, che ricordiamo è già beneficiario di un finanziamento del Comune per rifare i terreni di gioco che sarà restituito con tutta calma e a tasso d’interesse irrisorio nonché sponsorizzato con cartelloni su tutto il terreno di gioco – forse data la natura “bipartisan” dei vertici societari – dall’azienda che fornisce i pasti alle mense scolastiche”.

C’era una volta un politico, presidente, punto di riferimento di una società. E c’è ancora. Il finale è che molti vivono felici e contenti (quante sono situazioni analoghe?) e quanti “fanno” politica preferiscono non occuparsi di ciò perché questo è l’andazzo di Anzio, ma c’è chi a certe cose non si rassegna.

 

Annunci

Un pensiero su “Falasche, piccola storia di un campo di periferia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...