Ma non è una cosa seria…

Ma non è una cosa seria…

 

Ma non è una cosa seria…

Sì, quello che accade con i tesseramenti nel nostro baseball è a dir poco singolare. Da tempo si trascinava questa vicenda di Mendez. C’è chi ha risposto anche in modo piccato a baseball.it (http://www.baseball.it/leggi_articolo.asp?id=21741) che semplicemente chiedeva chi fosse per aggiornare il suo archivio, oggi scopriamo che c’era una irregolarità. Come c’è stata a San Marino per D’Amico, come qualcosa è accaduto – sia pure nel rispetto delle regole – per Florian.

Insomma, se questo è il massimo che esprime il nostro baseball – con un campionato che purtroppo è quello che è – siamo messi male. Molto male. E purtroppo non è la prima volta, perché fra i tanti va ricordato il caso Vigna per il quale nessuno si accorse del doppio tesseramento e poi la Fibs intervenne per portarlo con la Nazionale al torneo pre olimpico…

Non siamo nuovi a vicende del genere, dunque, e la storia di Mendez purtroppo conferma quanto pressapochismo ci sia in questo sport…