La maggioranza implosa e quello che l’opposizione non vede…

Leggere i giornali? Ma quando mai… Se poi si considerano “giornaletti”, come i nostri politici sono abituati a chiamare la stampa locale, meno ancora… In Comune la maggioranza è allo sbando per vicende ampiamente note, a tenerla in piedi e a consentire lo svolgimento del consiglio comunale (http://www.inliberuscita.it/politica/36301/anzio-consiglio-semideserto-ma-si-approva-il-regolamento-digiene-pubblica/) è stato oggi un componente dell’opposizione, il consigliere del Movimento 5 Stelle Cristoforo Tontini. Senso di responsabilità istituzionale? Forse. Ma anche occasione mancata per far vedere che il centro-destra al governo è al capolinea ed è imploso. Sì, alcuni consiglieri sono assenti per davvero ma le voci di corridoio – tutte dalla stessa maggioranza – raccontano altro. Compresa una dura presa di posizione del sindaco che si è francamente (e finalmente) stancato di questo batti e ribatti, giochetti per l’azzeramento, “guerra” ai e tra dirigenti che paralizza la macchina amministrativa. Detto di Tontini, stupisce che dai banchi dell’opposizione nessuno si sia accorto di alcune vicende uscite di recente su siti di informazione o giornali cartacei. Letti poco, dobbiamo dedurre, e dei quali lamentarsi solo se non pubblicano la propria foto o non fanno “copia e incolla”.

Gli unici a sollevare il problema della costituzione di parte civile presentata e poi revocata nei confronti del “professor” Papadia che è accusato di aver truffato il Comune sono stati Ivano Bernardone (Pd) ed Eugenio Ruggiero (Fdi-An). Singolare la risposta del sindaco: mentre il segretario incaricava un avvocato lui si consigliava con un altro e decideva di ripensarci. Va bene tutto, ma la costituzione avrebbe avuto un significato politico forte. Sbaglieremo, ma il balletto “entro nel processo, anzi no” oltre a rappresentare un precedente serio è un favore fatto a Papadia. Ma almeno Bernardone e Ruggiero hanno chiesto

Poi c’è quello che l’opposizione non vede, ma sì i “giornaletti”… A nessuno è venuto in mente, ad esempio, di chiedere per quale motivo l’ordinanza nei confronti dell’Hotel Succi sia stata fatta solo qualche settimana fa e non dopo la prima relazione con proposta di sospensione dell’attività fatta a dicembre dalla Asl. E’ coinvolto un collega di consiglio comunale, vero, ma in altri tempi si sarebbero chieste le dimissioni del sindaco. Qui bastava chiedere dei chiarimenti….

Ancora: arrivano le bollette della Tari, datate 28 maggio ma per le quali l’Ufficio tributi assegna il lavoro l’11 giugno, a parte chiedere se i 48.000 euro rappresentano una spesa congrua, qualcuno si è accorto che la Mercurio service non ha spedito i Pdf come previsto e che il cassetto tributario è ormai una scatola vuota? Macché…

Uscito Paride Tulli dal consiglio comunale nessuno sembra interessarsi più delle mense. Eppure tre consiglieri di maggioranza avevano parlato di gara “illegittima” e il segretario comunale aveva chiesto di bloccare tutto. Al primo consiglio utile nessuno aveva chiesto di sapere quale fosse la situazione, in quello successivo c’era stata un’interrogazione di Bernardone. Ora un’azienda esclusa fa ricorso al Tar denunciando l’atteggiamento “ostile” del Comune e scrivendo che è stata seguita una procedura mentre nel bando era espressamente detto che non si seguiva quella norma, ma non si chiedono chiarimenti.

Infine il porto, ci si preoccupa dei posti che promette la Capo d’Anzio ma non che si vuole costruire (come?) con appena 25 posti barca prenotati. La commissione chiesta dal Pd è caduta nel vuoto, il sindaco è evasivo sull’argomento, un tempo si abbandonavano per protesta oppure si occupavano le aule consiliari in assenza di risposte. Sono cambiati i tempi.

 

Ps, per la cronaca. Dopo che per diverse sedute la diretta streaming non ha funzionato, oggi c’era solo l’audio. Visto il sito del Comune con pubblicazioni a soggetto e la situazione generale dell’informatizzazione dell’ente è già un miracolo…  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...